Questo sito utilizza alcuni cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, accetti la nostra informativa sui cookies.

Chi siamo

L'Associazione Pallium Onlus nasce con la finalità di sostenere i pazienti affetti da malattie neoplastiche e non, in fase terminale e le loro famiglie ed è frutto della condivisione dell'esperienza dell'assistenza domiciliare da parte di operatori sanitari e non sanitari impegnati a promuovere condizioni di vita dignitosa in persone colpite da malattie oncologiche inguaribili.

L'associazione si prefigge di:

  • contribuire a lenire le sofferenze fisiche, psicologiche e spirituali dei pazienti e delle loro famiglie;
  • favorire la diffusione del volontariato e della solidarietà sociale nelle cure palliative;
  • promuovere iniziative atte a sensibilizzare la popolazione mediante incontri e progetti orientati all'educazione sanitaria ed alla prevenzione, aiutare a sostenere le famiglie ad assistere dignitosamente, fino all'ultimo difficile momento, il proprio caro attraverso il supporto di personale qualificato (medici, infermieri, operatori socio-sanitari, psicologi ecc) nel proprio ambito domiciliare;
  • provvedere ad una specifica formazione dei soci volontari, promuovere progetti sociali formativi per indirizzare soggetti con difficoltà occupazionali, a prendersi cura delle persone fragili presenti sul territorio;
  • sostenere le società scientifiche, fra cui la Società Italiana di Cure Palliative;
  • sostenere la rete di Cure Palliative dell'Azienda Ospedaliera e della ASL della Provincia di Lodi.

"Pallium" da origine al termine palliativo e significa letteralmente "mantello" con il quale si proteggevano i pellegrini e i viandanti nel Medioevo, si riconosce molto bene nelle icone dove viene raffigurato San Martino mentre lo offre ad un pellegrino.

Questo gesto, da lo spunto per la nascita di una scienza detta "Medicina Palliativa" che ha come scopo proprio quello di assistere i malati in modo totale avvolgendoli con tutte le risorse tecniche e umane di cui dispone.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2002 offre una definizione di cure palliative indicandole come un approccio che migliora la qualità di vita dei pazienti e delle famiglie che si confrontano con i problemi associati a malattie mortali, attraverso la prevenzione e il sollievo della sofferenza attraverso l'identificazione precoce, l'impeccabile valutazione è il trattamento del dolore e altri problemi fisici, psicosociali e spirituali.